VALUTAZIONE DEL RISCHIO TROMBOTICO

Le trombofilie ereditarie (ossia la predisposizione genetica alla trombosi) sono un gruppo di patologie caratterizzate dalla tendenza a soffrire di episodi trombotici.

Essere a conoscenza di possedere un quadro genetico a rischio per l’insorgenza di determinate patologie consente di intervenire adottando appropriate misure terapeutiche e di monitoraggio. In tal modo sarà possibile prevenire il verificarsi di eventi trombotici che potrebbero causare altrimenti danni gravi e a volte irreversibili. 

I test genetici per la Trombofilia consentono di identificare i pazienti a rischio di trombosi mediante l’analisi di mutazioni associate alla malattia trombotica. Sono stati identificati diversi geni che possiedono varianti responsabili di una aumentata suscettibilità alla trombosi.

Presso il nostro laboratorio sono disponibili diversi pannelli per l’analisi di mutazioni genetiche coinvolte nella malattia trombotica:

  • Pannello trombofilia4 mutazioni:Fattore V di Leiden; Fattore II; MTHFR C677T; MTHFR A1298C
  • Pannello trombofilia 5 mutazioni: Fattore V: di Leiden, Y1702C, H1299R, Cambridge; Fattore II
  • Pannello trombofilia 15 mutazioni: Fattore V: di Leiden, Y1702C, H1299R, Cambridge; Fattore II; ß Fibrinogeno; PAI-1; Fattore XIII; HPA; ACE; ApoE; ApoB; AGT; MTHFR C677T e A1298C

 

Mappa

Sito aggiornato il

Orari Laboratorio

Lunedì - Venerdì:

7:30 - 13:00 / 15:00 - 17:00

Sabato 8:00 - 11:00


Privacy Policy Cookie Policy
© 2024 Centro Diagnostico Sant'Andrea